Il Comitato Terre di Lastra Bene Comune nasce nel febbraio 2015, con una serie di assemblee settimanali aperte a tutti, svoltesi al Caffè Letterario Voltapagina. Un gruppo di persone, che non si conoscevano prima, unite dalla volontà di provare a custodire e coltivare in modo condiviso, ecologico e aperto, i terreni agricoli pubblici del nostro territorio.

Il primo risultato di queste assemblee è stato la redazione di una Carta dei Princìpi, basata su sette punti, che stanno alla base delle attività del Comitato: sostenibilità ambientale e sociale; nuovi insediamenti contadini; formazione; inclusione sociale; cultura e socialità; economia locale equa e solidale; partecipazione attiva.

Fin da subito il comitato comincia l’azione di sensibilizzazione della cittadinanza sul tema, e nei mesi di Marzo e Aprile vengono organizzanti sopralluoghi nei terreni di Villa Bellosguardo-Caruso e in quelli di Villa La Guerrina; una cena di presentazione e autofinanziamento; ed una passeggiata botanica. Eventi che riscuotono un notevole successo in termini di partecipazione. Le assemblee settimanali vanno avanti in modo costante, ospitate dai vari circoli del territorio (Le Cascine, Tripetetolo, S.Lucia, l’Incontro). Nel frattempo cominciano le non sempre facili relazioni con l’Amministrazione Comunale, che vinti gli scetticismi iniziali nei confronti del nostro progetto, concede a Giugno la possibilità di iniziare un orto condiviso nei terreni di Villa La Guerrina. Nasce così il progetto sperimentale La Guerrina-Terra Sociale.

Il 20 Giugno a Villa La Guerrina, grazie anche ad un amico contadino che prepara la terra col suo trattore, vengono trapiantate le piantine da orto che le persone hanno portato e inizia l’orto condiviso, in un’area di circa 500mq.

A Settembre l’orto è ricco di ortaggi e organizziamo una cena in piazza con i prodotti dell’orto condiviso e di altre realtà contadine locali, insieme allo spettacolo teatrale del Teatro Contadino e Libertario.

In Ottobre un partecipante al progetto decide di condividere col resto del gruppo 4 delle sue arnie di api, e comincia il gruppo apicoltura. Nello stesso periodo si comincia a ripulire dai rovi i circa 200 olivi presenti nella proprietà.

A Novembre vengono organizzate le giornate di raccolta collettiva delle olive, sia alla Guerrina che nelle zone accessibili dei terreni di Villa Bellosguardo-Caruso.

In dicembre l’olio prodotto dagli oltre 2q di olive raccolte in due fine settimana, viene distribuito ad offerta libera alla Sagra degli Antichi Sapori.

Il progetto è aperto a tutti e tutti possono partecipare, sia grandi che piccini, sia giovani che anziani. L’unico requisito è la voglia di mettersi in gioco, di condividere e di prendersi delle responsabilità, insieme ad altre persone.

www.000webhost.com